~ infortunio.ch Facebook

Il Signor Antonio S.

Il signor Antonio S., residente a Luino e impiegato quale frontaliere presso una ditta con sede a Bioggio, mentre stava rientrando a casa dopo una giornata di lavoro con la propria motocicletta, giunto in territorio di Agno, è stato urtato da una vettura il cui conducente, non avvedendosi della sua presenza, si immetteva da una strada laterale non concedendogli la precedenza.

A. S. ha subito una frattura del piede destro che gli ha causato, una degenza in ospedale per 15 giorni ed in seguito l’impossibilità di svolgere il proprio lavoro per un periodo di 6 mesi.

A seguito dell’intervento di Infortunio.ch, il signor A. S. ha potuto ottenere un’adeguata assistenza nella gestione della pratica con l’assicurazione svizzera del responsabile ed in seguito il risarcimento della perdita di guadagno (egli era assicurato per la copertura obbligatoria tramite il proprio datore di lavoro nella misura dell’80% recuperando così il suo scoperto).

Abitando da solo nel proprio appartamento, Antonio S. si è trovato in difficoltà in quanto impossibilitato nello svolgere le sue normali mansioni nell’ambito domestico (prepararsi i pasti, eseguire le pulizie, lavare e stirare, fare la spesa): grazie al nostro intervento, ha potuto ottenere un concreto aiuto finanziario per risolvere anche questo problema.

Il signor Antonio S. fortunatamente ha potuto riprendere regolarmente le attività svolte prima dell’incidente e, a guarigione completata, ha ottenuto un compenso morale per il torto subito; la compagnia assicuratrice di chi ha causato il danno si è assunta pure totalmente i costi di tutela da noi eseguiti.

La Signora Elena B.

La signora Elena B., mentre era diretta al centro commerciale di Grancia, giunta all’uscita di Lugano Sud si è fermata a causa di una colonna che nel frattempo si era formata. Dopo alcuni istanti è stata violentemente tamponata dal signor Carlo S., che non si era accorto per tempo che la circolazione era ferma.

Elena B., è una casalinga coniugata e madre di 2 figli in età scolastica. A causa del forte urto ha subito un colpo di frusta di notevole entità che le ha causato nausea, giramenti di testa e dolori muscolari che l’hanno costretta ad un riposto forzato totale, ed in seguito parziale, per un periodo complessivo di ben 7 mesi; inoltre a dovuto sottoporsi a numerosi accertamenti clinici e di sedute di fisioterapia.

A causa di questa lesione, Elena B. ha dovuto far fronte a notevolissimi disagi in quanto impossibilitata ad accompagnare i propri figli a scuola, agli allenamenti di calcio di uno e a quelli di tennis dell’altro, e soprattutto nello svolgere i compiti che spettano ad una mamma che deve gestire una situazione famigliare simile e, non di meno, la cura della propria abitazione.

A seguito dell’intervento di Infortunio.ch, Elena B. ha potuto ottenere un’adeguata assistenza finanziaria, sia per il trasporto dei propri figli a scuola ed agli allenamenti, nonché per l’aiuto di una persona che ha provveduto alla conduzione temporanea dell’economia domestica (preparazione dei pasti, bucato, stiro, acquisto spesa, pulizie) fino alla completa guarigione; anche le spese di cura non coperte dalla sua cassa malati sono state regolarmente indennizzate (Elena B. ha in effetti stipulato un contratto con la propria cassa malati con una franchigia di CHF 2000.— annui, percui una parte delle cure sono state a suo carico!).

L’assicurazione del responsabile civile ha pure onorato interamente il compenso dovuto per la tutela degli interessi di Elena B.

© 2003-2011 infortunio.ch. All rights reserved. | Homemade in swess+